Carte da parati e rivestimenti murali: quale scegliere per la propria casa

20
Marzo 2024

Carte da parati e rivestimenti murali: quale scegliere per la propria casa

Carte da parati e rivestimenti murali: quale scegliere per la propria casa

Le carte da parati hanno ricevuto scarsa attenzione per anni sia da parte dei decoratori che del grande pubblico, e questo è un dato di fatto oggettivo.

E a sottolinearlo sono stati gli esperti del settore arredamento.

Ma tuttavia, da qualche tempo, sembra essere riapparso un interesse notevole nei confronti di questo articolo.

Occorre precisare che le moderne carte da parati, sono attualmente più facili da applicare e da pulire rispetto al passato, e sono realizzate spesso in materiali innovativi e si caratterizzano per la grande varietà e originalità dei loro motivi ornamentali.

Tali rivestimenti murali possono essere suddivisi, secondo i media di riferimento, in tre categorie cardine: carte da parati in stile moderno, carte da parati in stile classico e carte da parati in stile d’epoca.

Per sapere come scegliere i migliori rivestimenti murali basta leggere questo post!

Ricordiamo ai lettori che lo showroom Salzano Home offre tessuti di arredo, biancheria per la casa e completi di arredo di estrema qualità.

Vi ricordiamo, come sempre che l’azienda che opera dal 1975 è il concept lingerie casa di riferimento per la clientela di Afragola e a nord di Napoli: 400 metri quadri dedicati al corredo per la casa, all’intimo, al beachwear per un Concept Store che ruota sul tema della qualità assoluta, in cui trovare il meglio della biancheria selezionata a livello internazionale.

Venite a trovarci ad Afragola in via Giuseppe Verdi, 32 vi accoglieremo e sapremo consigliarvi nel modo migliore.

Leggi anche: Come arredare al meglio la zona living

Carte da parati e rivestimenti murali: guida alla scelta giusta

Sul mercato esistono diversi tipi di carta da parati e la scelta del modello più adatto alle esigenze casalinghe dipende da numerosi fattori: gusto personale e la facilità di applicazione del prodotto.

Le tipologie sono svariate: Carta da parati classica, carta da parati TNT, o in tessuto, non-tessuto, carta da parati in vinile, carta da parati in vinile espanso, carta da parati in velluto floccato, carta da parati in paglia, carta da parati metallica.

Mentre, le caratteristiche principali delle carte da parati sono specificate all’interno loro confezione, ed è doveroso verificare che siano compatibili con l’ambiente da rivestire.

I cinque principali fattori da considerare sono, a detta degli esperti: lavabilità, resistenza alla luce, tipo di connessione e d’incollaggio e facilità di rimozione.

La manutenzione della carta da parati, invece, dipende dal tipo stesso di carta.

Potrebbe interessarti anche: Macchie sulle tovaglie: il modo migliore per rimuoverle

Prima della pulizia, però, occorre spolverare le pareti e, successivamente, conviene utilizzare una spugna inumidita con acqua saponata.

Da sottolineare che, essendo le più resistenti all’umidità, le carte da parati in vinile sono una scelta pressoché obbligata per gli ambienti umidi. Se invece la parete che si desidera rivestire presenta delle irregolarità, si consiglia di evitare le carte da parati sottili.

Infine, occorre tener presente che i motivi di grandi dimensioni possono risultare opprimenti, soprattutto se la stanza è di dimensioni ridotte.

Apri la chat
Serve aiuto?
Salve!
Come possiamo aiutarti?